WordPress e SEO: come scrivere un testo che piaccia ai motori di ricerca

Abbiamo già parlato qualche volta di WordPress e SEO: un matrimonio che, se sai come fare, funziona davvero molto bene. Molte volte si parte dalla scrittura, sei sicuro di saper scrivere in ottica SEO?

Fare SEO su WordPress: cosa sapere

Sono in molti a parlare di Search Engine Optimization, un tema sempre di moda ma sul quale troppo spesso si spendono parole a sproposito. Partiamo prima di tutto dalla base, facendo un piccolo passo indietro.

WordPress e SEO, parlano i numeri!

Iniziamo con una definizione, che cos’è la SEO? Con Search Engine Optimization intendiamo tutti quegli accorgimenti che, applicati nel modo giusto al tuo sito web, possono portarti col tempo a raggiungere un certo piazzamento sui motori di ricerca. Come suggerisce il nome si tratta di ottimizzare, punto e basta.

Un’operazione facile facile, no? No, assolutamente. L’errore che fanno in molti è di banalizzare la SEO come “quella cosa che ti fa arrivare primo su Google” ma… La realtà è un po’ più complessa di così. Si tratta infatti di un processo che richiede cura, attenzione e soprattutto tempo: oggi ti daremo qualche consiglio ma – ti avvertiamo – prima di poter toccare con mano dei cambiamenti veri e propri dovrai fare moltissimi test, e potrebbero volerci tranquillamente mesi e mesi di lavoro.

Sottovalutare la SEO è comunque un crimine da non commettere, e i numeri del resto parlano chiaro (Fonte: Terakeet).

  • Il 69% dei consumatori inizia il proprio viaggio dai motori di ricerca
  • Una media del 92% del traffico di un sito web arriva da piattaforme Google
  • Una strategia SEO può ridurre il costo di acquisizione di un cliente dell’87%

Cifre davvero impressionanti che lasciano ben poco all’immaginazione: oggi più che mai, insomma, l’ottimizzazione per i motori di ricerca è uno strumento fondamentale per qualunque attività. Non male, vero?

Perché scrivere in ottica SEO

Il tuo sito è la tua immagine e su questo non ci sono dubbi, giusto? Il tuo obiettivo dev’essere principalmente uno: far sì che gli utenti si trovino completamente a loro agio, e che sappiano esattamente dove cercare le informazioni che cercano. Dai, ti diamo noi qualche dritta!

Parola d’ordine: ottimizzazione

Una doverosa premessa: scrivere in ottica SEO su WordPress non è qualcosa che puoi imparare in poche righe, ma un’abilità che andrai ad affinare solo con anni e anni di lavoro ed esperienza. Le competenze richieste sono infatti molto specifiche, e quella di oggi sarà giusto una panoramica di ciò che effettivamente puoi già fare.

Fare SEO in generale significa partire da un presupposto: strutturare il contenuto in modo che sia la risposta migliore a tutte le domande dei tuoi utenti, ma proprio tutte. Inizia dunque studiando chi sono queste persone, quali sono i loro problemi e cosa puoi fare tu per risolverli. Parti da qualcosa di semplice, scrivendo (che sia un articolo, un case study o una scheda prodotto) in modo da includere tutte le informazioni essenziali.

L’architettura del tuo contenuto girerà intorno a delle parole chiave, che è bene scegliere con cura e che vanno trattate con molto riguardo. Nello stendere un testo in ottica SEO, insomma:

  • Inserisci la parola chiave nelle intestazioni, nell’URL e all’interno dell’articolo, ma sempre in maniera contestualizzata e non tanto per fare
  • Ricorda che i motori di ricerca penalizzano il keyword stuffing, ovvero la pratica di riempire all’inverosimile le tue pagine di parole chiave inutili e fuori luogo
  • Scegli immagini di accompagnamento che siano leggere, ottimizzate e soprattutto coerenti con il resto del contenuto
  • A livello visivo, pensa a una formattazione che non affatichi né annoi il lettore
  • Sperimenta termini, formati e linguaggi diversi: solo così potrai capire cosa funziona e cosa no

Se hai intenzione di dar vita a una strategia SEO sul tuo sito web WordPress avrai inoltre la possibilità di accedere, semplicemente consultando la lista dei plugin, a decine e decine di soluzioni pensate proprio per ottimizzare la tua piattaforma. Qui ne abbiamo raccolto qualcuno, con i migliori che sono sempre:

Si tratta come vedrai di soluzioni semplici e pratiche per iniziare a fare SEO su WordPress, con la possibilità di accedere gratuitamente a delle versioni base (comunque molto valide) per poi procede in caso con la sottoscrizione di un piano a pagamento. La scelta è tua, pronto a cominciare alla grande con la SEO?

Questione di risultati (di ricerca)

Perché mai dovresti investire in una strategia che ti porti a un buon posizionamento sui motori di ricerca? La risposta, ne siamo certi, la sai bene anche tu. Si tratta infatti della primissima vetrina dov’è possibile raggiungere nuovi utenti e, non dimenticarlo, farti trovare da chi già ti conosce. L’algoritmo di Google premia quelle pagine e contenuti che contengono tutto ciò che può servire all’utente per risolvere i propri problemi: risorse, tutorial, una scheda prodotto, l’articolo di un blog… Qualsiasi elemento del tuo sito WordPress può essere un mezzo per comunicare con il vasto pubblico dei motori di ricerca!

Farti trovare prima degli altri insomma è fondamentale: tieni infatti in considerazione quanto, oggi più che mai, gli utenti vengano bombardati da migliaia di informazioni di ogni genere ed entità. In ogni singolo momento. Cogliere l’attimo dev’essere perciò imperativo, e anche qui i numeri parlano molto chiaro: il 50% degli utenti che effettua una ricerca su Google clicca su un risultato entro 9 secondi, e solo il 9% valuta quelli collocati sul fondo della prima pagina dei risultati (Fonte: backlinko). Ottimizzare non è quindi importante, ma essenziale per chiunque.

Non dimenticare in ogni caso quanto, per promuovere la tua attività, non basta solo ed esclusivamente investire in un nuovo sito web o in una strategia SEO ad hoc. La comunicazione della tua azienda, grande o piccola che sia, passa da decine e decine di canali diversi: da un comunicato stampa alla newsletter, passando per i tuoi Social Network fino al tuo biglietto da visita. Fare SEO significa tante cose, ma soprattutto è un’attività pensata per collocarsi nel mezzo di una strategia molto più ampia e sfaccettata. Sì, è un lavoro bello complesso ma… C’è sempre qualcuno che può darti una mano, sai?

WordPress e SEO: tiriamo le somme!

Prima di lasciarti, giusto qualche ultimo consiglio: ricorda sempre e non sottostimare mai quanto lavoro serva per dare vita a una strategia SEO che sia davvero, ma davvero una risorsa di comunicazione utile al tuo brand. Fare SEO su WordPress non significa infatti scrivere un articolo ogni tanto, ma realizzare una strategia completa e ricca di elementi che devono necessariamente funzionare in perfetta sincronia tra di loro.

La forma è importante e ogni particolare è fondamentale nel creare quella che sarà la tua brand identity. Attenzione e cura dei dettagli sono dunque due componenti essenziali che, ti garantiamo, alla lunga costituiranno il vero successo della tua strategia di comunicazione.

Come sempre il consiglio che ti diamo è uno, chiaro e semplice. Dare vita a un progetto del genere non è cosa da poco, e anzi si tratta di un processo articolato e ricco di elementi da tenere sempre in considerazione. Il minimo errore o anche la più piccola svista possono infatti creare problemi non da poco, ed è per questo che affidarti a dei professionisti è senza ombra di dubbio la via più indicata. Vuoi capire se tutto ciò fa al caso tuo? Possiamo iniziare offrendoti il nostro Brand Check-Up gratuito, anche soltanto per iniziare a capire dove puoi arrivare.

Per qualsiasi domanda, chiarimento o per ottenere un preventivo non esitare a contattarci: noi di Monkey Theatre Studio siamo a tua completa disposizione, per soddisfare ogni tua richiesta e accompagnarti nella tortuosa strada della comunicazione digitale di oggi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *