Come ottimizzare le immagini per WordPress

Quanto conta la prima impressione? Parlando di siti web tanto, e non solo per un fattore estetico. Oggi parleremo di come ottimizzare le immagini per WordPress che, te lo possiamo giurare, è un tema troppo spesso sottovalutato.

Ottimizzare le immagini per WordPress non è importante, giusto?

Si sente spesso dire che non esistono domande stupide: questa, diciamoci la verità, un pochino fa eccezione. Ottimizzare le immagini per WordPress infatti è fondamentale, per tutta una serie di motivi che andremo a vedere insieme in questo articolo. Negli ultimi anni ne abbiamo sentite davvero di tutti i colori ma, come sempre, i dati alla fine parlano chiaro.

Un sito web con immagini non ottimizzate, infatti, non ha davvero senso di esistere: la cura anche dei minimi particolari dev’essere un fattore a cui prestare grandissima attenzione, sempre e comunque. Perché? Perché il sito web è il tuo biglietto da visita, è il modo con cui ti vai a presentare ai tuoi clienti e grazie al quale puoi davvero stringere un legame con loro. Ora saremo schietti ma credici, è solo per il tuo bene. Se il tuo sito web è un rottame, chi ci arriva farà altrettanto in fretta ad andarsene: capisci che prevenire è dunque molto meglio che curare, no?

Dimensioni immagini per sito web: facciamo chiarezza

Davvero le dimensioni non contano? Senza scendere in facili doppi sensi da cui ci dissociamo perché siamo persone davvero molto molto serie, va detto che la risposta, per quanto possa ci possa condannare al girone degli ignavi è: “dipende”. Ottimizzare le immagini su WordPress significa infatti tenere d’occhio tre variabili fondamentali:

  • Formato
  • Risoluzione
  • Dimensione

Il tuo obiettivo dev’essere quello di identificare il formato migliore per la tua specifica esigenza (Si tratta di un’immagine prodotto? O della copertina di un articolo?) e di bilanciare risoluzione e dimensione. Ottimizzare un’immagine per WordPress vuol dire trovare il giusto compromesso per un file che non pesi troppo ma che, allo stesso tempo, non difetti di qualità. Contare su una piattaforma web superveloce grazie al fatto che le immagini pesano 10 KB, insomma, non è proprio quello che chiameremmo un successone. Specialmente perché si tratterebbe davvero di uno scempio per i poveri occhi dei visitatori del sito. 

Per quanto riguarda i formati ne esistono di diversi, come detto da valutare in base a ciò di cui hai bisogno. I PNG denotano una qualità superiore ma allo stesso tempo una dimensione generalmente molto elevata, i JPEG sono spesso il giusto compromesso e le GIF utilizzano soltanto 256 colori risultando la scelta migliore per le immagini animate. Troviamo poi il sempre più chiacchierato formato WebP: con tutta probabilità la scelta migliore per ottimizzare le immagini per WordPress, ma al momento non ancora supportato da tutti i browser…

Le immagini su WordPress? Parlano i numeri…

Sono sufficienti 50 millisecondi, a un utente medio, per capire se gli piace o no il tuo sito web. E decidere, quindi, di rimanere o fuggire a gambe levate (Fonte: Taylor Francis Online). Esatto, si tratta davvero di pochissimo tempo: la fiducia del pubblico va conquistata, e l’immagine – in tutti i sensi! – va qui necessariamente a giocare un ruolo molto, molto importante.

Contenuti e struttura del tuo sito web devono essere organizzati in modo da attrarre l’utente, ma soprattutto di convincerlo a restare. Ricorda il tempo è un bene prezioso, e se una persona decide di dedicarne anche solo uno sprazzo a te significa che si merita (e si aspetta) qualcosa in cambio. Per colpirlo non è però sufficiente un buon contenuto: serve anche un bel contenuto!

Anche l’occhio vuole la sua parte insomma, per una questione davvero molto pratica. I numeri ci dicono infatti come il 38% delle persone smetta di interagire con una piattaforma online nel momento in cui non la trovano attraente (Fonte: Hubspot). Chiaramente non si tratta di qualcosa che tutti sanno come risolvere in un batter d’occhio, e se conosci qualcuno che ne è davvero capace ti preghiamo di presentarci questa figura mitologica. Scherzi a parte stiamo parlando sempre e comunque di un processo: un insieme di step tesi al raggiungimento di un obiettivo che, al suo interno, può assolutamente prevedere una fase dedicata ai test.

Provare diverse soluzioni è un’operazione che può, infatti, portare al risultato desiderato. Un particolare layout ti piace così tanto ma non riscuote troppo successo tra i tuoi utenti? Prova a capire il perché. Potrebbe semplicemente trattarsi di una piccolezza che magari sfugge ai tuoi occhi, ma che andrà davvero cambiare le carte in tavola. Come ad esempio ottimizzare le immagini di quella pagina del tuo sito.

Ottimizzare le immagini per WordPress: perché?

Passiamo ora alla parte più pratica, ovvero a ciò che interessa a te che stai leggendo questo articolo.: che tu sia un web designer, il titolare o il responsabile marketing di un’azienda, è giusto che tu ti chieda «Ma devo per forza ottimizzare le immagini per il mio sito? E perché?». Allora iniziamo ripetendoti che sì, lo devi fare assolutamente e su questo non si discute. Citando un film molto amato da chi vi scrive diremmo anzi sì, altrimenti ci arrabbiamo! Sul perché beh, le motivazioni sono davvero tante, vediamole insieme.

Questione di immagine, ma non solo!

L’immagine è… Una questione di immagine! Come abbiamo detto, è bene ottimizzare le immagini di un sito WordPress anche per un fattore estetico: è così che si cattura, almeno in una fase iniziale, l’attenzione di qualunque pubblico. Esistono però tutta una serie di altre ragioni che ti consigliamo di segnarti su un post-it da appiccicare sotto al monitor, come ad esempio:

  • Le immagini di un sito web servono per stimolare la Call to Action a livello visivo
  • Un articolo con delle immagini – se ben contestualizzate – porta a una maggiore connessione tra chi scrive e chi legge
  • Lato SEO, le immagini possono portare traffico sul tuo sito e soprattutto renderlo appetibile agli occhi del motore di ricerca

Un’immagine ottimizzata, insomma, ha l’obiettivo di comunicare tanto… Con poco, molto poco. Ricordi la “regola” dei 50 millisecondi? Ecco, trovando il giusto equilibrio tra semplicità e impatto riuscirai sicuramente a raggiungere i tuoi obiettivi. E noi, sia chiaro, facciamo il tifo per te!

Velocizzare il tuo sito web…

Parlando in termini numerici (sì, è una cosa che oggi ci piace davvero tanto):

  • La velocità di caricamento ottimale per un sito web si assesta tra 1 e 2 secondi
  • Il 53% degli utenti mobile abbandona la navigazione se essa richiede più di 3 secondi di caricamento
  • Un ritardo di appena due secondi rispetto alla media porta, in genere, fino all’87% di abbandoni (Fonte: Hobo Web)

Anche la velocità dunque gioca un ruolo molto importante, soprattutto lato utente ma non solo: si sa infatti che persino i motori di ricerca non vedono di buon occhio un sito lento, andando perciò a penalizzarlo in termini di posizionamento. Spesso e volentieri la colpa è delle immagini, o meglio… Di chi ce le ha messe!

Realizzazione temi WordPress personalizzati

Una mancata ottimizzazione delle immagini del tuo sito può infatti portare a problematiche non da poco. Puoi vendere i migliori prodotti sul mercato, offrire servizi di primissimo livello e contenuti impeccabili nella forma, ma se il tuo sito è lento finirai soltanto con l’allontanare i tuoi potenziali clienti perdendo un sacco di ottime opportunità. Pensaci, prima di tralasciare qualcosa di così importante.

… I tuoi clienti te ne saranno grati!

«La velocità è un fattore di ranking? Assolutamente Sì!». Parola di John Mueller, che è giusto uno dei massimi esperti SEO a lavorare per Google e quindi supponiamo che forse possa essere una fonte affidabile. Ma forse eh.

In breve per farti trovare, attirare persone e convincerle a restare devi assolutamente avere tra le mani un sito veloce e affidabile: non sarebbe un peccato perdere occasioni anche molto ghiotte per colpa di qualche errorino da poco? Per evitare che succeda ti consigliamo in ogni caso di affidarti a dei professionisti, che ti possano aiutare a capire cosa va e cosa non va nel tuo sito web scongiurando situazioni dannose per il tuo business.

Perché dai, non puoi lasciarti scappare un cliente solo perché hai lasciato le immagini a risoluzione 4096×2160, che ci mettono una vita a caricare e – se il suo computer non è esploso nel mentre – fanno sì che ogni visitatore decida di cercare un prodotto simile a quello che offri tu, ma da un’altra parte. Ottimizza dunque queste benedette immagini, i tuoi clienti (presenti, passati e futuri) te ne saranno grati!

Ottimizzare le immagini per WordPress: ti aiutiamo noi!

Dopo tutto questo discorso che, speriamo, ti abbia fatto capire quant’è importante ottimizzare le immagini sul tuo sito concedici ancora qualche secondo di attenzione. Se ci conosci sai già quanto amiamo WordPress, ma se così non fosse te lo spieghiamo in pochissimo tempo. Ci lavoriamo ormai da più di dieci anni, e l’abbiamo fatto su progetti di ogni tipo: da eCommerce anche molto strutturati a piattaforme B2B, passando per siti web per associazioni di settore e tanta, tantissima altra roba. Ci piace così tanto che siamo anche gli organizzatori del WordPress Meetup Novara, pensa un po’!

Soluzioni Web per mobilifici

Tutto questo per dirti che se vuoi una mano possiamo certamente parlarne, per costruire insieme qualcosa di molto importante: da un sito web possono infatti nascere un sacco di cose belle, sia per te che per la tua attività. Questo però può succedere come detto solo se ti affidi a professionisti seri, evitando come la peste chi promette miracoli per poi sparire come un ghiacciolo sotto il sole in piena estate.

Plugin per ottimizzare le immagini WordPress, partiamo dalle basi

Ottimizzare le immagini su WordPress è, come abbiamo detto, un’operazione delicata che è davvero un crimine sottovalutare. Volendo fare le cose davvero ma davvero per bene è infatti necessario agire singolarmente su ogni immagine, curandola nei minimi particolari e cercando di bilanciare qualità e dimensione.

Questo richiede ovviamente moltissimo tempo, soprattutto se il tuo sito web presenta un gran numero di pagine o, nel caso di un eCommerce, di prodotti: la soluzione è come sempre quella di affidarsi a professionisti, che conoscano e sappiano usare gli strumenti giusti nel modo giusto.

Uno di questi è senza dubbio ShortPixel Image Optimizer, un fantastico plugin che permette di ottimizzare le immagini su WordPress in maniera semplice e rapida, ma non per questo meno efficace. Cosa offre ShortPixel?

  • Conversione di JPEG, PNG o GIF in formati come WebP o AVIF
  • Compressione per ogni tipo di file, anche PDF
  • Integrazione con centinaia di plugin, tra cui WooCommerce con cui va molto d’accordo
  • Compatibilità con tutti gli hosting presenti sul mercato
  • GDPR Compliant!

Il costo? ShortPixel Image Optimizer è un plugin freemium: il servizio è gratuito fino a 100 immagini al mese, ma con appena 5 dollari potrai garantirti il diritto di editare fino a 5.000 immagini. Qui il listino prezzi completo, con tutta una serie di piani pensati per offrire un risparmio davvero notevole e per tutte le tasche. Con un supporto tempestivo, aggiornamenti altrettanto costanti e più di 300.000 installazioni attive, ShortPixel Image Optimizer è davvero uno dei migliori plugin sulla piazza… Se sai come utilizzarlo!

Sito web WordPress veloce e ottimizzato: conclusioni

Prima di lasciarci ecco, come di consueto, una breve recap utile a farti capire (nel caso in cui te lo dimenticassi, non si sa mai!) perché è così importante ottimizzare tutte le immagini sul tuo sito WordPress. Si tratta di un fattore, per l’appunto, di immagine: apparire non è tutto ma, sul web, la prima impressione è spesso quella che conta.

Esiste poi un discorso legato all’usabilità: un sito con immagini ottimizzate è più veloce e di conseguenza più apprezzato dagli utenti, che eviteranno di scappare a gambe levate nel momento in cui qualcosa non funzionasse come si deve. Senza dimenticare che ottimizzare le immagini del tuo sito è anche un modo per accontentare Google, che tenderà a mostrare la tua piattaforma prima di quelle meno attente a questo aspetto così fondamentale.

Così come è fondamentale scegliere nella maniera giusta le persone con cui collaborare: si tratta infatti del primo passo verso il raggiungimento di obiettivi anche molto ambiziosi, per i quali possiamo assolutamente darti una mano.

Cosa possiamo fare per te? Aiutarti a progettare un sito WordPress che sia davvero una risorsa di valore: uno strumento fatto su misura per te che possa realmente dare al tuo business la spinta di cui ha bisogno. Noi siamo sempre qui, se vuoi parlarne non farti problemi e scrivici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *